Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2001 12 26 * droghe * Per chi lavora Kofi Annan?

28 settembre - incontro tra Kofi Annan e Pino Arlacchi, Direttore esecutivo dell'Ufficio Onu per il Controllo della Droga e la Prevenzione del Crimine. Dopo l'incontro l'ONU comunica che Arlacchi, non è disponibile ad esercitare un secondo mandato ma accetta una proroga di qualche mese e quindi rimarrà al suo posto sino alla metà del 2002.

7 dicembre - i radicali denunciano che il dossier denominato "Boat Project" redatto dall'Organo di controllo interno delle Nazioni Unite (Office of Internal Oversight Services, OIOS) "da oltre sei mesi è "secretato" a causa della gravità delle accuse in esso contenute. Ma se le accuse sono cosi' gravi da secretare il dossier non si capisce perché Arlacchi non solo è ancora al suo posto ma gli è stata concessa una breve proroga, quanto basta per cancellare con un colpo di spugna il passato e le critiche dell'OIOS."

14 dicembre - l'ONU comunica che dal 1° gennaio Arlacchi lascerà l'incarico all'ONU.

24 dicembre - l'ONU "rende pubblico" il dossier denominato "Boat Project" secretato da oltre 6 mesi su iniziativa del Segretario Generale Kofi Annan.


Il segretario generale dell'ONU Kofi Annan deve dire per quali ragioni ha diffuso il dossier "Boat Project" il 24 dicembre quando era nelle sue mani da oltre 6 mesi? E perché quando ha ricevuto i rapporti dall'Organo di controllo interno dell'ONU, di fronte alla gravità dei fatti accertati non ha preso alcun provvedimento nei confronti di Arlacchi e addirittura il 28 settembre gli ha prorogato il mandato fino al luglio 2002 ed infine il 14 dicembre gli ha "revocato" la proroga?

Il segretario generale dell'ONU Kofi Annan dovrà anche spiegare alcune questioni in merito al signor Boris Znamensky, capo del protocollo della sede ONU di Vienna.

Com'è noto Znamensky ha attirato l'interesse della polizia e della magistratura austriaca per collusioni con la mafia georgiana. Vorremmo sapere chi ha valutato l'opportunità di farlo lavorare in luogo cosi' strategico specie per chi è stato sospettato di collusioni con chi dovrebbe combattere per dovere d'ufficio. Sospetto che ancora grava su Znamensky visto che si è avvalso dell'immunità diplomatica. Così come il sospetto ancora grava anche su quella immunità.

Sappiamo che il segretario generale dell'ONU Kofi Annan ha una agenda fittissima però vorremmo anche capire per chi lavora.