2003-08-04_41bis

41BIS
NUOVO APPELLO AL MINISTRO CASTELLI PERCHE' SANDRO CONTALDO - DETENUTO IN 41BIS, ANCHE SE PER IL TRIBUNALE NON E' PERICOLOSO - DOMANI POSSA VEDERE I PROPRI FAMIGLIARI SENZA IL VETRO DIVISORIO

Bruxelles, 4 agosto 2003 -
Dichiarazione di Maurizio Turco, Presidente dei deputati radicali al Parlamento europeo:
"Torno a chiedere pubblicamente al Ministro Castelli di autorizzare Sandro Contaldo, detenuto in regime di 41bis, a effettuare il previsto colloquio mensile con i propri famigliari, che terrà domani 5 agosto, senza vetro divisorio; e nel contempo di istruire la pratica per la revocare del 41bis. Com'è noto il 20 maggio 2003 è stata notificata a Sandro Contaldo la revoca del visto di censura sulla corrispondenza da parte del Ministero della Giustizia e del DAP (Direzione dell'Amministrazione Penitenziaria), in quanto la 1a sezione collegiale del Tribunale di Nocera Inferiore con nota del 7 maggio 2003, ribadita in data 8 maggio 2003, disponeva il rigetto della richiesta avanzata dalla Direzione della Casa circondariale di Roma. Il Tribunale ha infatti escluso l'attualità del pericolo e, soprattutto, ha dato atto che l'organizzazione di cui Sandro Contaldo è accusato di aver fatto parte risulta allo stato quasi del tutto disarticolata. Nel frattempo Sandro Contaldo, detenuto in regime di 41bis, può inviare lettere a destra e manca senza censura ma deve vedere i famigliari attraverso il vetro divisorio."