2003-08-07_carcere

CARCERI/UE
INIZIATIVA PRESIDENZA ITALIANA SU DIRITTI DEI DETENUTI UE BENVENUTA, NECESSARIA ED URGENTE, ORA PASSARE DA INDAGINE A ATTO VINCOLANTE

Bruxelles, 7 agosto 2003 - "L'iniziativa lanciata dalla Presidenza italiana - ribadita oggi dal Ministro Castelli nell'articolo pubblicato sul Corriere della Sera - sulla definizione di standard minimi in tema di diritti umani e libertà fondamentali dei carcerati dell'Unione è assolutamente benvenuta, necessaria ed urgente. Al fine di raccogliere maggiori elementi su tale iniziativa, ho oggi depositato una interrogazione a Consiglio e Commissione europea. I deputati Radicali e il Parlamento europeo hanno da anni e ripetutamente richiesto una simile misura. E' soprattutto necessario che tale iniziativa non si fermi ad una pura indagine o presa di impegni, ma che sbocchi in un atto vincolante quale una decisione-quadro europea corredata da un meccanismo di monitoraggio della situazione delle carceri e dell'attuazione effettiva degli impegni europei che verranno presi. La speranza dei deputati Radicali è che tali standards minimi europei non si attestino su quelli attuali italiani: l'UE non ha infatti bisogno di riprodurre il modello carcerario italiano, che è disastroso, disumano, se non criminale, a partire dalle carceri siciliane fino ad arrivare al regime speciale del 41bis."