2003-12-11_costituzione_eu

COSTITUZIONE EUROPEA
87 DEPUTATI EUROPEI CHIEDONO A FRANCIA, BELGIO, LUSSEMBURGO E DANIMARCA DI PORRE IL VETO SULL'ARTICOLO 51 DEL PROGETTO DI TRATTATO COSTITUZIONALE

Bruxelles, 11 dicembre 2003 - Dichiarazione di Maurizio Turco, Presidente dei deputati radicali della "Lista Emma Bonino", promotore della proposta di risoluzione "per il rispetto del principio di separazione tra istituzioni pubbliche e istituzioni religiose nella Costituzione europea": "A poche ore dall'inizio della CIG che dovrebbe approvare una "Costituzione europea" ho invitato, con altri 86 deputati, il Consiglio, la Commissione, gli Stati Membri ad abrogare l'articolo 51 del progetto di Trattato costituzionale. In particolare ho provveduto ad informare i rappresentanti del Regno del Belgio, della Repubblica Francese, del Granducato del Lussemburgo e della Svezia dell'invito -sottoscritto da 85 deputati - a porre il veto, nell'ambito dei lavori della CIG, in coerenza con gli emendamenti per l'abrogazione dell'articolo 51 che hanno presentato durante i lavori della Convenzione. L'articolo 51 del progetto di trattato che istituisce una Costituzione per l'Europa ñ inaccettabile perchè contraddice il principio di separazione tra istituzioni pubbliche e istituzioni religiose; vincola l'Unione a un dialogo regolare con le chiese e organizzazioni confessionali cos' da legittimare un diritto d'ingerenza delle istituzioni religiose nell'esercizio dei poteri pubblici europei; sancisce la perennitù dei privilegi acquisiti a livello nazionale dalle istituzioni religiose, impedendo la verifica di compatibilitù con i diritti e le libertù fondamentali dei cittadini europei, nonchè con le politiche ed il diritto dell'Unione; ñ redatto con una terminologia inadeguata per un testo costituzionale, tale da fare nascere molteplici controverse giuridiche. Peraltro la libertù di organizzarsi e di agire delle organizzazioni confessionali sono giù garantite dall'articolo 10 della Carta dei diritti fondamentali nonchè dall'articolo 46 del progetto di Trattato costituzionale relativo alle associazioni rappresentative della societù civile."

Hanno firmato la risoluzione promossa da Maurizio Turco:
Lista Bonino: Emma Bonino, Marco Cappato, Gianfranco Dell'Alba, Benedetto Della Vedova, Marco Pannella
PSE (Socialisti): Antonio Campos, David Bowe, Marie-Arlette Carlotti, Paulo Casaca, Michael Cashman, Dorette Corbey, Jean-Maurice Dehousse, Vèronique De Keyser, Manuel Dos Santos, Saed El Khadraoui, Giovanni Claudio Fava, Anne Ferreira, Marie-Hèlene Gillig, Mary Honeyball, Renzo Imbeni, Hans Karlsson, Giorgios Katiforis, Eryl McNally, Emilio Menendez Del Valle, Rosa Miguelez, Claude Moraes, Pasqualina Napoletano, Bèatrice Patrie, Gianni Pittella, Martine Roure, Giorgio Ruffolo, Guido Sacconi, Karin Scheele, Ioannis Souladakis, Sergio Sousa Pinto, Joke Swiebel, Elena Valenciano, Anne Van Lancker, Michiel Van Hulten, Gianni Vattimo, Olga Zrihen
ELDR (Liberali): Anne Andrè-Lèonard, Johanna Boogerd-Quaak, Sarah Ludford, Cecilia Malmstrùm, Claudio Martelli, Enrique Monsonis, William Newton Dunn, Jean-Thomas Nordmann, Elly Plooij, Frèdèrique Ries, Luciana Sbarbati, Olle Schmidt
Verdi/ALE: Uma Aaltonen, Nuala Ahern, Danielle Auroi, Alima Boumediene-Thierry, Jillian Evans, Per Gahrton, Marie Anne Isler-Bèguin, Jean Lambert, Reinhold Messner, Camilo Nogueira, Heide Ruhle, Inger Schorling, Patsy Sorensen, Matti Wuori, Eurig Wyn
GUE/NGL (Comunisti): Sylviane Ainardi, Maria Luisa Bergaz Conesa, Fausto Bertinotti, Gèrard Caudron, Giuseppe Di Lello, Pernille Frahm, Genevieve Fraisse, Alain Krivine, Lucio Manisco, Helmuth Markov, Erik Meijer, Mihail Papayannakis, Francis Wurtz, Luigi Vinci
EDD (Europa delle Democrazie e delle diversità): Jean-Louis Berniè, Vèronique Mathieu, Ulla Sandbaek