Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2007 09 01 * VATICANO FISCO * OBIETTIVO DELL’OPERAZIONE STRATEGICA RADICALE È IL RISPETTO DELLA LEGALITÀ. COLPIAMO LE MERCANZIE, DIFENDIAMO LA LIBERTÀ RELIGIOSA

"Le diverse iniziative radicali in corso fanno parte di una operazione politica strategica che ha come obiettivo il rispetto della legalità per il quale lottiamo, in quanto partito, da oltre mezzo secolo. 

Il fatto che i monsignori Bagnasco e Bertone continuino a negare la nostra identità non autorizza i mezzi di informazione, innanzitutto quelli pubblici, a censurarci. Non sfugge a nessuno che i rappresentanti della CEI possono parlare - innanzitutto dalle reti radiotelevisive pubbliche- a milioni di cittadini delle e sulle nostre iniziative senza alcun contraddittorio.

Vediamo, sentiamo, leggiamo reazioni nervose. Dicono che si sentono sotto attacco ed hanno ragione. Ma, sotto attacco, ci sono le loro mercanzie, non le loro persone né le loro libertà, non la libertà dei fedeli né quella della Chiesa. Libertà religiosa per la quale abbiamo sempre lottato.

Eppure dovrebbero sapere che "purtroppo nella storia è sempre capitato che la Chiesa non sia stata capace di allontanarsi da sola dai beni materiali, ma che questi le siano stati tolti da altri; e ciò, alla fine, è stata per lei la salvezza". E' quanto c'è scritto sulla tessera del 2007 dell'associazione anticlericale.net, con la foto di chi l'ha pronunciata, Joseph Ratzinger."