Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2008 01 16 * fondi europei * Bersani hamesso il dito nella piaga, ora il governo vada avanti.

Non è possibile essere agli ultimi posti in Europa per l’utilizzo dei fondi e al primo per le frodi.

Con le dichiarazioni sui fondi europei apparse quest’oggi sulla stampa, il ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani, ha finalmente messo il dito nella piaga. Finalmente, perché sin dal 1999, insieme al Parlamento europeo e proprio come Relatore sui fondi strutturali, ho denunciato come il nostro Paese fosse agli ultimi posti per l’utilizzo dei fondi, ma al primo per le frodi. Ancora nel settembre scorso, l’Italia risultava al primo posto per numero di fondi illecitamente ottenuti dall'Ue, pari a 318 milioni di euro, e al quinto per numero di casi denunciati (1.221), mentre poco meno della metà dei fondi ottenuti resta inutilizzata, e quella che viene utilizzata viene spesa male.

È quindi necessario e urgente che il governo, a cominciare da Bersani, dia seguito a quanto oggi dichiarato, affinché il Paese non continui a perdere le opportunità offerte dall’Europa a causa di incapacità, burocrazia e clientele.