Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2008 03 09 - caso Italia * a - Deposito liste: chi autocertifica di avere diritto a farlo senza firme millanta o qualche manina lo ha accreditato abusivamente?

IL MINISTERO DELL’INTERNO CHIARISCA SUBITO “L’EQUIVOCO” RENDENDO PUBBLICO L’ELENCO DEI PARTITI O GRUPPI POLITICI ESENTATI DALLA RACCOLTA DELLE FIRME.

“Sebbene la legge e le disposizioni date dal Ministero dell’Interno siano chiarissime è in corso il deposito di liste che autodichiarano di essere esenti dalla raccolta firme pur non avendo i requisiti previsti di legge.

E’ urgentissimo che il Ministero dell’Interno renda pubblici gli elenchi delle “denominazioni dei partiti o gruppi politici presenti nel Parlamento con almeno due componenti”.

Delle due l’una o c’è chi millanta (peraltro sostenuto ad occhi chiusi dai mezzi di informazione) di avere l’esenzione per poi fare la vittima o c’è una manina che ha certificato una presenza parlamentare che non esiste.”