Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2009 11 29 * Difesa * Dopo 22 giorni sospendo lo sciopero della fame per consentire ai militari di scegliersi i propri rappresentanti e per avere la "verità per i militi noti traditi dallo Stato che servivano"

Dichiarazione di Maurizio Turco, deputato radicale:

Ringrazio Luca Marco Comellini e i membri della Segreteria del PDM (Partito per la tutela dei diritti dei militari) che per una settimana porteranno avanti lo sciopero della fame che ho iniziato 22 giorni fa
- contro il golpe governativo per togliere ai militari il diritto a scegliersi le proprie rappresentanze. In Italia i rappresentanti dei militari, che dovrebbero essere eletti, saranno nominati dal Governo attraverso una proroga inserita nel decreto legge sulle missioni di pace all’estero.
- per avere la "Verità per i militi noti traditi dallo Stato che servivano" con tutto quello che comporta di critica radicale al sistema della sanità militare, dell'uranio militare, dei vaccini militari, delle polveri sottili militari, delle morti oscure militari. E delle chiarissime responsabilità dei vertici militari.