Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2011 05 17 * Contributi silenti - I radicali Turco e De Lucia scrivono al direttore di Avvenire

L’on. Maurizio Turco, deputato radicale, primo firmatario della proposta di legge sui contributi silenti, e Michele De Lucia, tesoriere di Radicali italiani, hanno inviato questa lettera al direttore del quotidiano Avvenire, Marco Tarquinio.

Gentile direttore,
nell’articolo pubblicato oggi dal quotidiano Avvenire a pagina 26, a firma di Vittorio Spinelli, è contenuta una grave inesattezza. Con riferimento alla proposta di legge presentata dai Radicali per risolvere il problema dei contributi silenti, l’autore scrive infatti che la stessa chiede "il rimborso agli interessati dei versamenti alla Gestione separata, considerati a fondo perduto essendo data per certa l’esiguità della futura pensione". Non è così: la nostra proposta chiede la restituzione dei contributi che non danno luogo ad un corrispondente trattamento pensionistico, il che è ben diverso.
L’autore dell’articolo prosegue attribuendo alla proposta radicale, così erroneamente riportata, "la sconfessione del patto di solidarietà fra le categorie sociali e fra le generazioni contigue": il presupposto, come chiarito, è falso; ciò che, invece, è vero, è che quel patto tra generazioni è stato da tempo rotto, e non dai radicali, ma da riforme pensionistiche che hanno sempre scaricato i loro costi interamente sulle generazioni successive.
Cogliamo l’occasione per ricordare la Prima giornata nazionale dei silenti, che assieme all’Ancot (Associazione nazionale consulenti tributari) abbiamo convocato per venerdì 20 maggio davanti a tutte le direzioni provinciali dell’Inps, con l’obiettivo di chiedere la calendarizzazione della proposta di legge radicale, e che tutte le informazioni su questa iniziativa sono disponibili alla pagina www.radicali.it/contributi-silenti

.