Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2011 12 05 * Manovra economica - Turco: continueremo a porre il tema dei dazi vaticani per non pagare il dazio antireligioso

Dichiarazione di Maurizio Turco, deputato radicale:
"Nell'attesa che il Governo Monti si ponga il tema dell'ICI alla Chiesa, che sarebbe meglio definire "un problema", confermiamo che non perderemo occasione per proporre al Parlamento le nostre lotte contro i dazi vaticani e per il rispetto delle leggi nazionali, delle direttive europee e, infine, del buonsenso.
È infatti illogico e anche controproducente esporre la Chiesa cattolica attribuendogli privilegi quasi fosse una qualsiasi Fiat, o un qualsiasi partito, anche se la metà dell'8 per mille è pari a quanto prendono tutti i partiti; o tutti i vitalizi degli ex parlamentari che comunque costano la metà dell'esenzione ICI agli esercizi commerciali.
Questo continuo genuflettersi nel luogo sbagliato, in Parlamento anziché nelle chiese; donare l'obolo sbagliato, non già dal proprio portafoglio durante la messa ma dal portafoglio dei cittadini attraverso leggi blindate dal concordato, blindato a sua volta da una corte costituzionale fantasiosa; è qualcosa che mina le fondamenta dello stato di diritto e che infine impone un dazio antireligioso.
Noi che abbiamo il senso del diritto, dei diritti, dei diritti umani, della democrazia e della legalità continueremo a lottare perché siano aboliti i dazi vaticani e viva la libertà religiosa, delle religioni e degli individui, attraverso liberalità e non costrizioni."