Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2011 12 18 * Ici/Chiesa - Turco: se non si punta l'indice (per non dire d'altro) sulla Chiesa non c'è diritto dei cittadini ad essere informati

Dichiarazione di Maurizio Turco, deputato radicale, Presidente dell'associazione anticlericale.net:
"A parte il Secolo XIX che ha dedicato un articolo al "documento fantasma" dei radicali ancora oggi gli organi di informazione continuano colpevolmente a spostare l'attenzione su altro pur di nascondere l'Ordine del Giorno radicale accolto dal Governo con il quale si impegna
"ad adottare le opportune iniziative normative volte ad abrogare ogni norma che preveda esenzioni o riduzioni fiscali e tributarie a favore di qualsiasi soggetto svolgente un'attività commerciale, ancorché il fine di lucro non connoti in modo principale l'attività della persona giuridica beneficiaria dell'esenzione o della riduzione stessa; in particolare, ad abrogare la normativa che consente l'esenzione ICI, la riduzione dell'IRES, dell'IRAP e qualsiasi beneficio fiscale."
Comprendiamo che chi per cinque anni ha taciuto oggi abbia una certa difficoltà ad occuparsi di quella cosa là, cioè la denuncia che con il Dott. Carlo Pontesilli radicale fiscalista e l'Avvocato Alessandro Nucara presentammo alla Commissione europea contro lo Stato italiano (NON contro la Chiesa, che peraltro non è il solo soggetto ad avere diritto all'esenzione).
Eppure continua ad avere credito non quello che è successo in aula (peraltro sono intervenuto per sottolineare l'importanza del documento accolto) ma quello che si è letto sulle agenzie e su qualche commento su twitter e facebook.
Che in Parlamento da qualche settimana un virus abbia colpito l'informazione non v'è dubbio.
Agenzie che battono (a questo punto dovrà essere compreso se in proprio o per conto di qualcuno) nel giro di poche settimane la falsa notizia che i radicali sostengono il Governo Berlusconi, la falsa notizia che i radicali votano contro l'arresto di Cosentino che non era nemmeno oggetto di votazioni, la falsa notizia che sulle esenzioni ICI è stato adottato il solo ordine del giorno Pd-Pdl.
Eppoi televisioni, radio, stampa che continuano da due giorni a non prendere atto di quanto gli si comunica, ma rilanciano solo se nel comunicato c'è un attacco o una difesa della Chiesa.
Sia mai che qualcuno dovesse chiedersi chi ha approvato e chi si è opposto a quelle leggi che violano il diritto comunitario, e chi ha continuato a difenderle e chi ad opporsi."