Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2012 01 26 * Anno Giudiziario - Turco (Partito Radicale): lo specchio di uno stato criminale che si è andato perfezionando attraverso la censura delle lotte del Partito Radicale e del loro leader

Dichiarazione dell'On. Maurizio Turco, Tesoriere del Partito radicale:

Le parole ascoltate oggi rappresentano la logica e scontata conseguenza dell'aver negato ai cittadini italiani per quasi mezzo secolo le proposte radicali perché fossero loro e non il regime partitocratico a sceglierle o rifiutare.
Quali altri risultati ci si poteva aspettare da un regime anticostituzionale, violatore seriale del diritto umano politico e sociale alla giustizia, della legalità costituzionale, delle proprie leggi e delle leggi internazionali?
Oggi l'Italia, con la lunga storia radicale fatta di proposte di governo e lotte per evitarne la deriva sociale, economica, politica, antidemocratica e la loro e del loro leader contestuale negazione e censura è l'esempio più concreto e compiuto della deriva criminale di uno Stato.
La denuncia del caso Italia e l'obiettivo del rispetto della legalità nazionale ed internazionale per il ripristino della democrazia sono obiettivi del Partito radicale che, a partire dall'Italia, rappresentano un prezioso contributo per l'affermazione del diritto e della democrazia ovunque.