Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2013 05 30 * Anonymous – Italia, un paese alla deriva

Il fatto che Anonymous Italia sia riuscita a divulgare documenti del Ministero dell’Interno è di una gravità inaudita.
Sicuramente chiunque animi Anonymous ha un’alta capacità tecnica, non certamente più alta di quella di quasi tutti i servizi di controspionaggio del mondo. Città del Vaticano compreso.
Questo vuol dire che il nostro paese è di fatto più che una casa di vetro una casa senza porte e finestre.
Tranne che per i propri cittadini e per il Parlamento: audizioni formali e informali, pippe galattiche (con conseguenti galattici appalti) sulla sicurezza, la pantomima delle interpellanze (nella scorsa legislatura su 6.526 atti destinati al Ministero dell’Interno 4.429 sono rimasti senza risposta), ecc….
Ed oggi non un gruppo ha pensato di presentare una interpellanza urgente. Forse non è chiaro cos’è accaduto. E cosa accadrà se dovessero mettere mani a Giustizia, Difesa, Esteri. E Finmeccanica, Eni, ecc…