Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2017 05 18 * LP * Immigrazione * Il corto circuito della politica.

Dichiarazione di Maurizio Turco, Presidente della Lista Marco Pannella:

Si parla di tutto tranne che delle ragioni che inducono tante persone a fuggire dai propri paesi. Ragioni che se conosciute ed analizzate potrebbero far comprendere quali sono le politiche necessarie per prevenire che altre persone siano costrette a lasciare il proprio paese - per guerra, fame, sete o qualsiasi altra ragione – con mezzi di "fortuna" e soprattutto a fare cosa.

Il motivo è semplice, mentre si processa la globalizzazione, con le accentuazioni negative che vanno da "liberista" a "selvaggia", non si tiene conto delle politiche protezioniste; né di quegli aiuti cosiddetti allo sviluppo che sostengono da decenni le dittature ed il loro tenore di vita.

C'è al fondo di tutto un problema di transizione verso lo Stato di diritto, la democrazia e quindi la legalità a partire dai paesi "sviluppati" e per definizione "democratici". Problema che le classi dirigenti non intendono affrontare bensì superare, inducendoci da decenni a scegliere il meno peggio, dal partito dal leader alle politiche. Finendo per avere come interlocutori non più i cittadini che dovrebbero rappresentare ma speculatori di ogni genere. L'immigrazione è il corto circuito della politica.