Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2002 10 23 * La Repubblica * Tre relazioni contro la comunità lager 'Ma i giudici non si preoccuparono' * Gabriella De Matteis

LECCE - Adesso ci sono tre lettere. L' assistente sociale di Racale che lunedì mattina ha raccontato la sua verità ai carabinieri di Ugento ha presentato anche le relazioni che avrebbe inviato al Tribunale per i Minorenni. Tra il 2000 e il 2001, l' operatrice avrebbe infatti scritto nero su bianco le difficoltà incontrate nel centro gestito dai coniugi Spennato. I gestori del centro il Cenacolo, arrestati con l' accusa di aver maltrattato e seviziato i bambini, avrebbero impedito all' assistente sociale e agli psicologi di avere colloqui con i bambini, così come prevede la legge, istaurando nella struttura di Ugento un clima insostenibile. Adesso le lettere sono state acquisite dai carabinieri, e finiranno negli atti dell' inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Carolina Elia. Nei prossimi giorni con ogni probabilità saranno ascoltate altre assistenti sociali, mentre il presidente dei deputati radicali al parlamento europeo Maurizio Turco chiede all' assessore Mazzaracchio "di avviare un' inchiesta regionale su tutte le comunità iscritte all' albo regioanle" e di "informare formalmente il ministro di grazia e giustizia su quanto accaduto a Lecce".