Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2014 03 23 * Il Piccolo * Finanzieri e democrazia in un libro * Ugo Salvini

«Un libro che restituisce alla gente la verità storica che la cosiddetta verità ufficiale voleva nascondere». Così Maurizio Turco, già parlamentare europeo e deputato nelle file del Partito Radicale, ha definito il volume “Procreava senza l’autorizzazione dei suoi superiori – La Guardia di Finanza vista dai Finanzieri democratici” (Storia Kappa Vu di Udine), scritto da Maria Tolone e presentato ieri nel corso di un incontro organizzato dal Movimento dei Finanzieri democratici di cui è presidente Lorenzo Lorusso.

«Per fortuna – ha insistito Turco – c’è ancora chi si impegna a raccontare quello che è accaduto veramente e non quello che la storia racconterà. La battaglia per la smilitarizzazione della Guardia di Finanza, troppo spesso distolta dalla sua funzione istituzionale che è quella di lottare contro la corruzione e l’evasione fiscale, per essere demandata a svolgere compiti di ordine pubblico – ha concluso – fa capire tante cose». «Io amo Alessandro Manzoni – ha spiegato l’autrice – il quale affermava che la storia la fanno le persone comuni.

Ebbene – ha precisato – nel mio libro si parla di tanti finanzieri che hanno sacrificato molte cose pur di lottare per i diritti, per la nascita di quel movimento che oggi è quello dei Finanzieri democratici, impegnati in una battaglia per la comunità e per la libertà. Si tratta di persone – ha proseguito – che hanno operato nella legalità e non sovversivi come qualcuno avrebbe voluto far credere». All’incontro hanno partecipato anche gli studenti della VA del Deledda, accompagnati dalla professoressa Ester Brusadelli, insegnante di lettere e storia: «Volevamo far partecipare i ragazzi a un appuntamento dedicato alla storia in un contesto inusuale».