Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2002-01-07_droga

DROGA
ANCHE IN EUROPA LA LOTTA CONTRO LA DROGA SI FA SENZA BADARE A SPESE

Bruxelles, 7 Gennaio 2002 - Il Programma triennale di Cooperazione Nord-Sud per la lotta contro la droga prevedeva una valutazione finale delle azioni finanziate dalla Comunità europea che doveva essere pronta per il 24 ottobre 2000.

Rispondendo ad una interrogazione parlamentare presentata da Maurizio Turco, Presidente dei deputati radicali al PE, il Commissario Patten ha affermato che la valutazione "avviata dalla Commissione già nel 1999, è iniziata concretamente nel gennaio 2000" ma al 20 dicembre 2001 non era ancora pervenuta per "difficoltà incontrate dall'operatore selezionato" ma che "dovrebbe pervenire alla Commissione entro la fine dell'anno".

Immediata la presentazione da parte di Maurizio Turco di una ulteriore interrogazione parlamentare con richiesta di chiarimenti per sapere sia che provvedimenti sono stati presi nei confronti dell'operatore privato che non ha effettuato la valutazione nei tempi previsti; sia per conoscere qual'è la base giuridica con la quale si è continuata a giustificare la spesa per tutto il 2001, che è stata di circa 3milioni di EURO.

Patten ha già scritto che "la linea di bilancio dispone di una base giuridica", ma evidentemente la questione non è cosi' chiara come vuol far credere il Commissario, tant'è che in occasione dell'approvazione del bilancio comunitario, l'unanimità dei membri della Commissione Libertà pubbliche aveva votato un emendamento presentato da Maurizio Turco per cancellare la linea di bilancio con la motivazione che non aveva più base giuridica.