Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

1997 07 03 * XIII legislatura * Camera, Interrogazione a risposta orale - concluso * GASPARRI Maurizio - AN

Ramo: Camera

Tipo Atto: INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

Numero atto: 3/01326

Data presentazione: 03-07-1997

Seduta di presentazione: 223

Testo dell' atto

PRESENTATORE : GASPARRI Maurizio ALL.NAZIONALE (AN)

STATO ITER : Iter concluso

DESTINATARI : MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA 03-07-1997

ABBINAMENTO (ATTO NON CAPOSTIPITE): 23-10-1997 3/00709

RISPOSTA DEL GOVERNO: 23-10-1997

RISPOSTA GOVERNO: MIRONE Antonino GIUSTIZIA

REPLICA: GASPARRI Maurizio AN

Testo dell'Atto

Al Ministro di grazia e giustizia. - Per sapere - premesso che: destano grande preoccupazione le rinnovate denunce del procuratore della Repubblica di Palermo Giancarlo Caselli in merito di regime carcerario per i boss mafiosi;

il procuratore Caselli infatti ha recentemente affermato che "i mafiosi continuano a comandare dal carcere. Continuano a comunicare dalle celle durante i processi, approfittando delle smagliature del regolamento carcerario. Non è possibile che i boss continuino a imporre dal carcere la loro brutale sopraffazione a commercianti, imprenditori vittime di estorsione";

queste parole non possono rimanere prive di risposta e bisogna, a parere dell'interrogante, intervenire non solo contro quanti in maniera delirante propongono l'abolizione dell'articolo 41-bis dell'ordinamento penitenziario e dell'articolo 416-bis del codice penale, ma anche nei confronti di chi non rispetta la ratio di queste norme all'interno delle carceri -: quali urgenti provvedimenti intenda assumere per garantire la massima sicurezza nelle strutture carcerarie, consentire una reale applicazione dell'articolo 41-bis, nonché varare con urgenza le norme per le video conferenze. (3-01326)