Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

2008 09 11 * interrogazione orale con discussione alla Commissione

Interrogazioni parlamentari
11 settembre 2008
O-0088/08
INTERROGAZIONE ORALE CON DISCUSSIONE a norma dell'articolo 108 del regolamento di Marco Cappato e Michael Cashman, a nome della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni, Anneli Jäätteenmäki e Costas Botopoulos, a nome della commissione per gli affari costituzionali alla Commissione

 Oggetto: Applicazione della sentenza della Corte di giustizia sulla causa "Turco" (trasparenza nei lavori/documenti legislativi preparatori)

Con la sentenza dell'1 luglio della Corte di giustizia europea sulle cause congiunte C-39/05 P e C-52/05 P, la Corte chiama il Consiglio (ma implicitamente anche le altre istituzioni associate nel processo legislativo) a potenziare … il diritto democratico dei cittadini europei a vagliare le informazioni che hanno costituito la base di un atto legislativo (paragrafo 67) dando accesso diretto ai documenti (quali i pareri del Servizio giuridico) che finora sono stati esclusi con la motivazione di "proteggere" il processo decisionale dell'istituzione. Secondo la Corte tale motivazione non deve più essere invocata per controbilanciare il principio prevalente di garantire il controllo democratico dei cittadini UE sul processo legislativo dell'UE. In questa prospettiva non soltanto il Consiglio, ma anche le altre istituzioni associate nel processo legislativo UE dovrebbero dare urgente applicazione alla sentenza della Corte di giustizia e applicare in modo "sano" il regolamento (CE) n. 1049/01(1).

Tenendo presente quanto sopra: 

In un'ottica interistituzionale e nonostante la sostanziale revisione del regolamento (CE) n. 1049/2001 attualmente in corso, la Commissione conviene che detta sentenza della Corte di giustizia europea pone in una nuova prospettiva anche la cooperazione interistituzionale e la strategia connessa con l'obiettivo "legiferare meglio"?

Visti i migliaia di documenti prelegislativi attualmente archiviati in luoghi diversi la Commissione conviene che l'UE dovrebbe avere una sezione speciale della Gazzetta ufficiale analoga all'US Federal Register in cui chiunque possa informarsi sulle consultazioni pubbliche in corso?

Quando sarà operativo il progetto pilota interistituzionale sulla trasparenza legislativa in materia di libertà sicurezza e giustizia (TRANS-JAI) lanciato dal Commissario Vitorino nel 2004?

La Commissione conviene che il principio di trasparenza è intimamente connesso al principio della buona amministrazione (articolo 41 della Carta) e che dunque anche per le procedure non legislative i cittadini europei dovrebbero sapere:

- l'ambito di competenze delle unità interne di ciascuna istituzione europea

- il flusso del lavoro protocollare e le scadenze interne indicative di una specifica procedura amministrativa

- i servizi ai quali i cittadini devono fare riferimento per ottenere assistenza, informazioni o risarcimenti amministrativi?

Quando ottempererà la Commissione al regolamento (CE) n. 1049/01 con la creazione del proprio Registro e darà seguito alla raccomandazione del Mediatore europeo (ricorso 3208/2006/GG) sull'obbligo di inserire i riferimenti a tutti i documenti di cui all'articolo 3, lettera a) in suo possesso nel Registro previsto dall'articolo 11 del regolamento (CE) n. 1049/01, nella misura in cui ciò non sia stato ancora fatto?

(1)  GU L 145 del 31.5.2001, pag. 43.